Cofinanziato
dall'Unione Europea
Centro Europeo Consumatori (CEC) Italia ufficio di Bolzano
  indietro

10.11.2016

Incontri al buio...online.

 
Forse prendendo ispirazione da "You sexy thing", dove gli Hot Chocolate cantavano di come un incontro casuale possa stravolgere la vita di una persona, i siti di incontri online si prefiggono proprio questo:

far incontrare casualmente due persone che altrimenti non si sarebbero mai incontrate. Eppure non mancano le insidie, piccole e grandi, fra cui i profili fasulli...

Un consumatore veniva attirato dalle belle parole di B5231: "Dolce, dolce è il saluto dei tuoi occhi ed immagino già che dolce sarà la voce nel tuo saluto.. vorrei conoscerti meglio". B5231 postava una foto sul proprio profilo ed una descrizione di sè: donna, medico, capelli castani, occhi azzurri, spontanea, passionale. Alla consulente del Centro Europeo Consumatori (CEC), il consumatore al telefono continuava a ripetere che B5231 lo comprendeva come nessuna altra donna prima di allora, perchè poteva parlare con lei di qualsiasi cosa e non si tirava indietro di fronte ad un commento piccante!

Purtroppo il consumatore non conoscerà mai di persona B5231, perchè dietro questo profilo si nascondeva un cd. scrittore IKM, dove l'acronimo IKM sta per Internet-kontaktmarkt, ossia mercato internet dei contatti. Questi scrittori hanno l'obiettivo di intrattenere i consumatori nelle chatrooms a pagamento, in modo da invogliare gli stessi a spendere ancora di più per intrattenersi con il profilo "ideale". Per riuscire in tale intento occorre una storia: a tal fine gli scrittori IKM creano dei profili fasulli e postano delle foto di persone molto attraenti, tratte da quelle che circolano in internet. E poi iniziano a contattare quei consumatori che sono disposti a pagare per chattare e flirtare nelle chatrooms.

Si tratta di insidie non facili da riconoscere. Tuttavia c'è qualche accorgimento che si può usare per non cadervi, come per esempio:
- prestare attenzione alle condizioni generali del contratto del sito d'incontri: certamente non troverete menzionato esplicitamente l'acronimo IKM; tuttavia il sito potrebbe precisare che si avvale di controllori o animatori, i quali usufruendo di molteplici identità possono dialogare con i consumatori nelle chatrooms;
- usare google images oppure www.tineye.com al fine di controllare se la foto postata sia già stata utilizzata altrove in internet o nei social network;
- sapere con chi chattate: se non avete mai incontrato lui o lei online, cercate tramite internet se altre persone hanno già avuto dei contatti con tale profilo.

Oltre alle precauzione sopra citate, esiste un ulteriore dettaglio da non tralasciare: se dietro un profilo si nasconde uno scrittore IKM, questi rifiuterà sempre le proposte del consumatore di continuare a chattare o a flirtare attraverso un altro sistema di comunicazione più economico, come per esempio emails o un sistema di instant messaging.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il Centro Europeo Consumatori di Bolzano all'indirizzo info@euroconsumatori.org o al numero 0471 980939 e visionare il foglio informativo sui siti d'incontri online.

Bolzano, 10/11/2016
Comunicato stampa

 

  indietro