Cofinanziato
dall'Unione Europea
Centro Europeo Consumatori (CEC) Italia ufficio di Bolzano
  indietro

09.06.2016

Il Centro Europeo Consumatori organizza una conferenza stampa sul tema Viaggi & Vacanze

 
Quotidianamente si rivolgono al CEC consumatori con richieste riguardanti il settore dei viaggi

Quotidianamente si rivolgono al CEC consumatori con richieste riguardanti il settore dei viaggi.
All'interno di questo, il tema maggiormente affrontato è quello dei viaggi in aereo, tuttavia anche rispetto all'autonoleggio, alle assicurazioni di viaggio, così come al settore delle prenotazioni su portali online, il CEC viene sempre più spesso chiamato in causa. Per questo motivo vengono invitati giornalisti e rappresentanti dei media, in modo da poter al meglio informare su come evitare di rovinarsi le vacanze.


Di 2.732 consumatori, che dall'inizio del 2016 ad oggi hanno contattato il CEC Italia, 1.378 hanno riportato problemi e richieste nel settore dei viaggi (il 50%). Come mostra il grafico in alto, il 43% di tali richieste riguardava i viaggi in aereo; il 23% i viaggi in treno, bus o nave; il 17% riguardava il settore dell'autonoleggio; il 14% quello dei pacchetti turistici ed appena il 3% quello delle assicurazioni di viaggio.

''Da qui dunque l'esigenza che sul tema dei viaggi venga fornita ai consumatori una sempre più aggiornata ed approfondita assistenza e consulenza. Quello dei viaggi, infatti, è un settore spesso oggetto di frequenti interventi normativi, soprattutto a livello Europeo, dal momento che si tratta del settore transfrontaliero per eccellenza'', introduce Walther Andreaus, Direttore del Centro Tutela Consumatori Utenti (CTCU), struttura ospitante del CEC Italia – Ufficio di Bolzano.

Da ultimo, infatti, la direttiva in materia di pacchetti turistici, che dovrà essere recepita entro il 2018 da tutti gli stati membri e che ''garantirà allo stesso tempo più flessibilità agli operatori – anche a quelli operanti online – ma obbligherà gli stessi anche a rispettare obblighi informativi più stringenti, nonchè ad eseguire senza ritardo rimborsi o prestazioni risarcitorie'', prosegue Chiara Bongiorno, coordinatrice del CEC – Ufficio di Bolzano.

La prenotazione di servizi turistici attraverso portali online acquista sempre piú popolarità, tuttavia i consumatori non sempre sono a conoscenza di tutti gli ostacoli e le trappole in cui possono incorrere. '' Sebbene vi siano delle offerte interessanti su tali portali di prenotazione, consigliamo ai consumatori di servirsene soprattutto per effettuare un confronto di prezzi – ad esempio per prenotare un volo – e quindi poi di confrontare l'offerta presente sul sito della compagnia aerea'', suggerisce Milena Favretto del CEC. ''Con l'esperienza abbiamo constatato che i prezzi offerti sui siti delle compagnie non sono per forza più alti di quelli offerti dai portali.

Chi si mette in viaggio farebbe anche bene a tutelarsi dagli imprevisti. Soprattutto per i viaggi in paesi extra UE bisognerebbe stipulare un'assicurazone di viaggio. ''Molti consumatori, tuttavia, non sanno che un'assicurazione copre esclusivamente gli eventi imprevedibili ed inevitabili'', riporta Julia Rufinatscha del CEC. Per questo è importante leggere attentamente le condizioni generali di assicurazione. ''Inoltre può valere la pena dare un'occhiata a tutte le assicurazioni offerte in Europa e non limitarsi a quelle del proprio paese'', prosegue la consulente. (Più informazioni in merito le trovate qui: Comunicato stampa)

Per chi in vacanza preferisce non affidarsi al trasporto pubblico locale, non resta che noleggiare un'auto sul posto. Anche qui non mancano imprevisti indesiderati: dai costi aggiuntivi nella prenotazione agli addebiti ingiustificati dopo la restituzione dell'auto. ''Anche rispetto alle assicurazioni aggiuntive per danni e furto, nella fase della prenotazione, bisogna prestare molta attenzione'', mette in guardia Rebecca Berto del CEC. (Più informazioni in merito le trovate qui: Comunicato stampa)

E se nonostante tutto doveste incontrare difficoltà all'estero, potete scaricare la "ECC-Net: Travel App", ovvero 'un progetto comune di tutti i 30 membri dell'ECC-Net, sviluppato dal Centro Europeo Consumatori Germania. La App informa gratuitamente e concretamente sui propri diritti di consumatore; inoltre fornisce un vocabolario in 25 lingue con le frasi di cui si ha di solito più bisogno in vacanza. Insomma, la Travel App è il migliore compagno di viaggio!

Pertanto il CEC – Ufficio di Bolzano vi augura buon viaggio e rimane volentieri a disposizione per ulteriori informazioni. Potete contattarci via email a info@euroconsumatori.org oppure telefonicamente allo 0471980939.

Bolzano, 09/06/2016
Comunicato stampa

 

  indietro