Cofinanziato
dall'Unione Europea
Centro Europeo Consumatori (CEC) Italia ufficio di Bolzano
  indietro

17.01.2018

Portali di prenotazione online: oltre 4 milioni di multe dall'AGCM a siti poco trasparenti e per commissioni per pagamenti con carte di credito

 
L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha concluso sei procedimenti istruttori nei confronti dei professionisti che operano come agenzie viaggi online. Sanzionati i siti www.it.lastminute.com, www.volagratis.com, www.opodo.it, www.govolo.it, www.edreams.it, www.gotogate.it.

Le indagini dell'AGCM sono state avviate sulla base di segnalazioni pervenute da associazioni di consumatori e ad esito dello Sweep 2016, un'attività di verifica di 352 siti web coordinata dalla Commissione europea.

Sui siti internet www.it.lastminute.com, www.volagratis.com, www.opodo.it, www.govolo.it, www.edreams.it, www.gotogate.it, l’Autorità ha riscontrato la presenza di informazioni non sufficientemente trasparenti e di immediata comprensione per il consumatore. Un sito internet ad esempio non conteneva indicazioni chiare e complete in merito al ruolo svolto dal professionista e, quindi, del soggetto a cui rivolgersi per presentare reclami e/o per ottenere rimborsi, modifiche e/o cancellazioni delle prenotazioni effettuate.

In taluni casi l'Autorità ha ritenuta illecita anche la previsione di un numero per l'assistenza telefonica post vendita a tariffazione maggiorata e l'assenza di un indirizzo elettronico che il consumatore può utilizzare per comunicare efficacemente con il professionista. Casi simili sono ben noti anche al Centro Europeo Consumatori (CEC) Italia, che nel 2017 aveva ad esempio segnalato una agenzia viaggi italiana che utilizzava soltanto un numero a pagamento molto costoso per i propri clienti.

Le contestazioni mosse dall'AGCM hanno riguardato, inoltre, l'applicazione di un supplemento di prezzo in relazione alla tipologia di carta di pagamento utilizzata per l'acquisto di voli (credit card surcharge). Un caso simile è attualmente in gestione dal Centro Europeo Consumatori (CEC) Italia: un consumatore lettone ha prenotato un volo su uno dei siti sanzionati, dovendo aggiungere al prezzo del volo di 650 Euro, ben 55 Euro per lo strumento di pagamento prescelto. A questo proposito ricordiamo che grazie all'entrata in vigore della cosiddetta direttiva PSD 2 sui servizi di pagamento nel mercato internto, dal 13 gennaio 2018 questi sovraccosti ingiustificati per i pagamenti con carte bancarie nell'UE non dovrebbero più esistere.

All'esito dei procedimenti istruttori, per le indicate violazioni, sono state irrogate ai professionisti coinvolti sanzioni amministrative pecuniarie superiori a complessivi 4 milioni di euro.


Tutti i provvedimenti dell'AGCM sono consultabili al seguente link.


I consumatori che hanno avuto esperienze simili a quelle descritte contro un portale di prenotazione che ha sede in un altro Paese dell'UE, Islanda o Norvegia possono rivolgersi al Centro Europeo Consumatori per ricevere gratuitamente informazioni ed assistenza (www.euroconsumatori.org, www.ecc-netitalia.it).


Comunicato stampa
Bolzano, 17/01/2018

 

  indietro